Brem Brem Racing Team

Il Brem Brem Racing Team a Cremona

Giornata di sole e pieghe sul circuito San Martino del Lago a Cremona per il Brem Brem Racing Team che riesce finalmente ad aprire la stagione dopo mesi di pioggia e freddo.

IMG_8809

Sempre bello vedere i nostri leoni lottare nell’arena e dare spettacolo!!!

Lollo super temerario! Accusa l’eta e il poco allenamento ma fa sempre la sua porca figura con moto poco prestanti.

Crhistian il solito animale con moto che cade a pezzi, prima pistata e prima volta a Cremona. Chiude con 1,36 alto.

Maruffy l’altro squilibrato! Moto bella linda luccicante da carrozzeria e lui pensa bene di giocarsi 3 o 4 jolly. Sorpassi all’esterno dove spazio non c’è, staccate con la moto che gli da tre sberle.. ma lui no deve scannare e chiude con un 1,35. Magnifico!!

E tutta la compagnia a sostegno di questo fantastico gruppo di amici che, finalmente ritrova lo spirito e l’atmosfera unica che li appassiona.

 

 

[button size=small link=http://www.brembremracing.com/wp-content/uploads/downloads/cremona20130603.zip radius=false text=Download color=green]

Motobefana Benefica 2013, il Brem Brem c'era

Puntuale come ogni anno è arrivata anche nel 2013 la Motobefana Benefica, manifestazione che il 6 gennaio anima e colora le vie di Milano, con un lungo serpentone di centauri che, come Re Magi un po’ particolari, portano doni a chi ne ha bisogno.

Motobefana-Benefica-2013-il-Brem-Brem-cera-e1357577033346-1024x283

E non poteva certo mancare a tale mondano evento il Brem Brem Racing Team, con una nutrita delegazione di infreddoliti (ma neanche tanto) motociclisti. L’occasione è stata veramente ottima, sia per stare in compagnia, sia per far sgranchire i mozzi alle nostre amate 2ruote, svegliate dal letargo invernale.

Non si hanno ancora numeri ufficiali di partecipazione e somme raccolte, ma anche questa 46esima edizione ha registrato un numero molto elevato di partecipanti, se non altro a colpo d’occhio parevano davvero tanti. La carovana si è formata nel punto di ritrovo principale in piazza Castello, dove era stato adibito il chiosco di “registrazione”. Con un’offerta libera si poteva partecipare a questa gara di solidarietà, in cambio di una gradita calza farcita di dolciumi e della medaglietta della manifestazione.

Il gruppo ha poi scortato, come da rito, la vecchia befana attraverso le vie di Milano, fino al Piccolo Cottolengo Don Orione prima e la Sacra Famiglia a Cesano Boscone dopo. Il ricavato delle offerte dei bikers è destinato a questi due centri che da diversi anni vengono aiutati con generi di prima necessità per i degenti.

Unire la passione per la moto alla beneficenza è sicuramente il miglior modo per iniziare l’anno.

Foto: andreacanevese.com

Domande sull’articolo? Contatta la redazione

Buon 2013 a tutti!!

E anche il 2012 ci sta per salutare. Ultimo giorno dell’anno, tempo di bilanci e di prospettive per il futuro, tempo di festa e anche di riposo dopo le fatiche di un intero anno.

Il Brem Brem Racing Team fa il suo piccolo e goliardico bilancio. Ecco qualche numero di performance del sito nel 2012:

Persone che ci hanno visto: 32.426 (con visite da tutto il mondo, anche dal Brasile e da Israele)

Numero totale di pagine visualizzate: 166.184

Numero di iscritti al blog: 840

Numero di iscritti al forum: 318

Numero di like sulla pagina ufficiale Facebook: 1.448

La nostra crescita è stata sensibile in questo anno e di questo siamo molto orgogliosi, anche perchè tutto il lavoro che c’è dietro a questi numeri arriva dalle nostre stesse mani, il che ci rende ancora più contenti e motivati a fare sempre di più.

Buoni propositi del 2013? Ce ne sono molti, ma quello che più conta è continuare a divertirci insieme, nel gruppo che abbiamo creato e che ogni volta che si riunisce ci fa aprezzare di essere parte del BremBremRacing Team.

Grazie a tutti e buon 2013 ricco di soddisfazione, felicità e adrenalina!!

Il calendario Brem Brem su peppiniello.it

Continua la diffusione del nuovo calendario 2013 del Brem Brem Racing Team.

Dopo la pubblicazione sul sito di Sky, sezione calendari 2013, il nuovo lavoro approda anche sulle pagine di peppiniello.it, il portale dell’umorismo e del divertimento online.

L’ottimo lavoro eseguito dal fotografo Fabio Milan e le intriganti modello stanno dando risultati inattesi in termini di apprezzamento da parte del pubblico.

Buon 2013 a tutti!

Il Brem Brem alla scoperta dei passi Raticosa, Futa e Muraglione

Itinerario mozzafiato per il motogiro organizzato dal Forum del Brem Brem Racing Team sulle colline tosco-emiliane, attraversando il passo della Raticosa, Futa e Muraglione.

Una 2 giorni all’insegna di curve, divertimento e piaceri della tavola.

Partenza sabato mattina di buon ora da Milano direzione Bologna. L’autostrada non è generalmente amica di noi motociclisti e l’uscita a Casalecchio diventa una sorta di liberazione, di traguardo intermedio prima di buttarsi a capofitto nelle dolci pieghe dei passi che si trovano davanti a noi.

Il Passo della Raticosa è il primo checkpoint per il gruppo del Brem Brem Racing Team che sale lungo le pendici dell’Appennino Bolognese, ammirando il paesaggio che fa bella mostra di se lungo la statale 65. La sosta al Futa Point sulla Route 65 diventa occasione per assaggiare qualche specialità locale (piadina, squacquerone, etc…). Rifocillati a dovere, si riparte in direzione del passo. In cima ci accoglie un tappeto di moto in sosta, la foto di rito sotto il cartello tappezzato di adesivi, ad eterna (più o meno) memoria di quanti sono passati di qui.

Si riparte velocemente per il secondo valico di giornata, il Passo della Futa. La strada non perde di fascino, e curve e panorama rimangono unici ed insostituibili compagni di viaggio. Queste colline offrono uno spettacolo impagabile, con distese di verde e coltivazioni, vigne, corsi d’acqua, cascate, e chi più ne ha più ne metta.

Si scende a Barberino del Mugello, patria del motociclismo e degli sport motoristici in generale. La vicinanza al famoso circuito si fa sentire e alla bellezza dei luoghi si aggiunge l’emozione di essere vicini al circuito forse più bello del mondo.

Raggiungiamo, non senza fatica e alcune peripezie su sterrati e ponticelli, il Podere Badia, un casolare costruito intorno all’anno 1000 e sapientemente ristrutturato mantenendo un elegante stile rustico. La cordialità e la simpatia del sig. Angelo e della sig.ra Daniela sanno far sentire a casa gli ospiti. Se a questo aggiungete un indiscusso talento culinario della padrona di casa, allora avete completato un quadro in cui il benessere fisico e mentale viene esaltato. Andare via di qui è quasi una violenza; solo la prospettiva di un’altra massiccia dose di curve ci fa desistere dal rimanere.

Pronti via quindi verso il Passo del Muraglione, strada famosa in tutto il paese, sulla quale ogni motociclista ambisce a mettere le gomme. Ed in effetti anche qui, il divertimento è assicurato. Si arriva in cima dove troviamo il solito stuolo di moto e motociclisti soddisfatti per la salita appena affrontata. Una vera libidine.

La lunga discesa verso Forlì non appaga il nostro animo, anzi. L’idea di riprendere l’autostrada è proprio avvilente. Ma tant’è, si deve pur tornare a casa.

La forza del motociclista è inarrestabile ed invece di perdere entusiasmo nella monotonia longilinea dell’Adriatica, si pensa già a quando sarà il prossimo week-end motogiro e a quale sarà la prossima meta! Spirito Brem Brem avanti tutta!

BremBremDay 2012 rovinato dalla pioggia

Il forum moto del Brem Brem Racing Team come ogni anno ha organizzato anche per il 2012 il Brem Brem Day, una giornata dedicata al divertimento in pista, presso il nuovissimo impianto di San Martino del Lago in provincia di Cremona, interamente dedicata agli amici del forum milanese.

BBRT-day-rovinato-dalla-pioggia

Purtroppo l’edizione 2012 dell’evento è stata rovinata dal meteo non favorevole, che ha condizionato in maniera ineludibile lo svolgimento del programma previsto per la giornata. La pista non è mai stata nelle condizioni utili a garantire divertimento e sicurezza, elementi imprescindibili per qualunque evento motoristico che si rispetti.

Dopo una mattina di pioggia ininterrotta, verso le 11 sembrava che la situazione potesse migliorare e in effetti i 2 piloti del VECM Racing si sono resi disponibili per un giro di prova per saggiare le reali condizioni della pista. Ma l’asfalto nuovo e le rade ma continue gocce di pioggia hanno fatto propendere tutti per una decisione prudente.

Un plauso e un ringraziamento alla proprietà del tracciato di San Martino del Lago che si è dimostrata comprensiva e disponibile. La situazione di nè asciutto nè bagnato avrebbe probabilmente indotto la maggior parte dei gestori a dichiarare la pista agibile, di fatto facendo così perdere il divertimento agli iscritti. La proprietà si è resa invece disponibile ad assecondare le decisioni dei piloti, consentendo il recupero della prenotazione in una data alternativa che verrà comunicata direttamente agli interessati con assicurazione pioggia.

Chissà che non si decida di recuperare il nostro evento scegliendo ancora una volta il circuito di San Martino del Lago.

Il Brem Brem Racing Team torna sul circuito di Rijeka

Non siamo capaci di star lontani da questo tracciato, dove divertimento è la parola d’ordine a 360 gradi. Il Brem Brem Racing Team sarà di nuovo a Rijeka a fine estate, e precisamente il 23, 24 e 25 settembre, per una 3 giornida urlo.

Il via del week-end già venerdì 23 settembre con la gara endurance; poi sabato e domenica spazio alle gare categoria 600 e 1000. Tutte le giornate ovviamente saranno corredate dalle normali prove libere.

Per maggiori informazioni, seguite il thread di discussione sul nostro forum!

Il BremBremRacingTeam incontra Marco Melandri

Un giovedì molto particolare, diverso dal solito ritrovo.

Al Red Point l’ospite della serata è Marco Melandri, che dopo qualche foto posata (più alla sua ragazza Manuela in realtà) si concede al microfono di Federico Toti, commentatore di Eurosport, per una lunga intervista sulla sua carriera.

Marco Melandri è stato al gioco dei fan, non risparmiandosi mai e regalando fotografie e autografi a chiunque lo chiedesse.

Il Brem Brem Racing Team ovviamente non poteva mancare a questo secondo appuntamento con il “Giovedì del Motociclista“, iniziativa organizzata da Yamaha Motor Italia in collaborazione con il Concessionario Ufficiale Negri Motors, nella suggestiva location del Red Point Cafè, ritrovo ufficiale del nostro team.

Dopo il primo appuntamento che aveva visto protagonista Luca Scassa, è stata appunto la volta di Marco Melandri, che a pochi giorni dall’appuntamento di Monza ha potuto tastare con mano il sostegno dei suoi fan.

Una bella iniziativa quella di Yamaha Motor Italia, che oltre a pubblicizzare se stessa, sta sicuramente rendendo più tangibile il mondo delle corse e dei suoi protagonisti. I fan ringraziano!

Trofeo PRO K-Cup – Subito spettacolo in pista

A Vallelunga, in una giornata di sole con temperature elevate la “prima” degli Amatori Pro K-Cup 2011 da spettacolo
Battaglia nelle due classi. Vincono Vlasov (600) e Carrieri (1000)

VALLELUNGA – Sergey Vlasov (Yamaha), nella 600, e Pietro Carrieri (BMW), nella 1000, sono i vincitori della 1.a prova del Trofeo Italiano Amatori Pro K-Cup disputata a Vallelunga. Il ventiseienne pilota di Mosca, portacolori del Team Yakhnich, dopo aver ottenuto la pole position, ha disputato una gara pressoché impeccabile, conducendola dal secondo giro fino alla bandiera a scacchi.

Decisamente più sofferto il percorso del trentanovenne pugliese Carrieri visto che la prova della 1000 è stata interrotta per ben tre volte a causa di altrettanti incidenti, per fortuna risoltisi tutti senza gravi conseguenze. Il pilota del Team Galasso è stato sempre autore di eccezionali partenze ed ha condotto per tutti e 7 i giri (dei 10 in programma) che hanno determinato la classifica assoluta.

Le gare si sono disputate in una splendida giornata di sole, con temperature decisamente elevate (per la 1000, ben 24°), e sono state caratterizzate dall’ormai consueta spettacolarità della formula Amatori, dovuta soprattutto all’omogeneità delle prestazioni dei protagonisti. Debutto stagionale in grande stile anche per la nuova monogomma Metzeler Racetec Interact che ha consentito ai 35 piloti della 600 ed ai 38 della 1000 di offrire le migliori prestazioni.

Al via della 600 il più veloce è il poleman Vlasov insieme a Giuseppe Cannizzaro e ad Andrea Volpi, tutti su Yamaha. Poi il trentaseienne poliziotto di Latina passa al comando ed alla fine del primo giro precede Vlasov, Volpi e Francesco Cimica (Yamaha), tutti concentrati in pochi decimi. La reazione di Vlasov non si fa attendere ed il campione russo Esordienti 2010 torna in testa e comincia a guadagnare terreno sugli avversari. Nel gruppo di testa entra anche il veneto Omar Benato (Yamaha) che, però, dopo aver fatto segnare il giro più veloce, scivola e deve abbandonare.

A metà gara Vlasov ha poco più di un secondo di vantaggio su Cannizzaro e Cimica, che danno vita ad uno spettacolarissmo confronto, mentre Volpi cala un po’ il ritmo e mantiene comunque in solitario la quarta posizione primadavanti a Margotti (Kawasaki) e poi al rimontante Del Grosso (Suzuki). Ultimi giri ad altissima tensione: Vlasov commette l’unico errore della giornata, arriva lungo e deve allargare la traiettoria, consentendo a Cimica di accodarsi e poi di portare l’attacco decisivo. Ma a sua volta l’umbro sbaglia la staccata della Soratte, Vlasov ne approfitta e allunga subito il passo, facendo anche segnare il giro più veloce, alla penultima tornata. Il trentacinquenne perugino Cimica, al secondo anno di gare, nella vita di tutti i giorni consulente finanziario, se la deve vedere dunque di nuovo con Cannizzaro: il pontino è pronto a sfruttare un altro errore dell’avversario e, nonostante la mancanza dell’ammortizzatore di sterzo, sganciatosi in gara, chiude tutte le porte e conquista in extremis una meritata seconda posizione.

Nelle altre classifiche si impongono Del Grosso (Semistock), Cannizzaro (Over 35) e Spagnulo (Yamaha, Over 40).

 


Come detto la gara della 1000 è stata interrotta per ben tre volte: al via, per una caduta che immediatamente dopo il semaforo verde ha coinvoltoLazzari (poi ripartito) e Pistoni; una seconda volta, dopo quattro giri, per la scivolata alla Campagnano di Edmondo Era la cui moto è carambolata oltre le barriere, ricadendo al centro della Esse; definitivamente, dopo altri 3 giri, per la caduta di Russu.
La classifica è stata stilata dunque su 7 dei 10 giri programmati con somma di tempi tra le due frazioni. Ma non è stato difficile individuare il vincitore visto che il trentanovenne tarantino Pietro Carrieri (BMW – Team Galasso) è stato sempre al comando. Autore di partenze velocissime, nella prima parte Carrieri non ha avuto praticamente avversari, avendo subito guadagnato un buon margine prima su Francesco Piccoli (Suzuki), poi su Fabio Villa (BMW), infine su Gianluca Fioresi (Honda), autore della pole, in rimonta dopo una partenza non eccezionale, tutti alternatisi al secondo posto.

Il pilota pugliese se l’è vista brutta quando la Yamaha di Era gli è piovuta davanti: ha deviato la traiettoria ma il cupolino della R1 lo ha colpito sul lato sinistro, spezzandogli la leva del cambio. Oltre al colpo ed alla sorpresa, Carrieri ha dovuto quindi disputare la seconda frazione con una leva di fortuna. Anche Villa, che inseguiva Carrieri, ha dovuto effettuare una manovra d’emergenza per evitare la moto ferma in mezzo alla pista.

Il terzo e definitivo via ha visto la griglia orfana di Fioresi, scivolato a sua volta e con il polso destro malconcio. Con Carrieri al comando, Villa, decisamente più aggressivo, ha provato a giocarsi il tutto per tutto ma la definitiva bandiera rossa ha spento le sue velleità.

Una gara veloce e costante in entrambe le frazioni ha consentito al
trentaquattrenne milanese Daniele Verderio (Ducati – Barni) di salire sul terzo gradino del podio davanti a Piccoli e ad Andrea Tartari (BMW), rimasto sempre a ridosso dei primi.

Nelle altre categorie affermazioni di Piccoli (Semistock e Over 40) e Carrieri (Over 35).

Prossimo appuntamento con la Pro K-Cup, nel 2011 sempre abbinata alla Coppa Italia, il 15 maggio a Misano Adriatico.

:::Nella foto: il podio classe 1000 Carrieri, Villa, Verderio::::
::Trofeo Italiano Amatori Pro K-Cup 2011 – Comunicato Stampa::

Brem Brem al Red per la prima gara MotoGp

Non potevamo sprecare l’occasione di fare un po’ di baldoria, assolutamente.

E così sul forum del Brem Brem Racing Team si è organizzata in men che non si dica una seratina in compagnia di amici e donzelle per assistere alla prima gara del Motomondiale 2011.

Posto in prima fila, il migliore del locale per vedere al meglio il maxischermo del Red Point Cafè!

Gran serata!