Davide Giugliano

SBK Donington, Tom Sykes conquista una grande doppietta

Due partenze difficili trasformate in due grandi successi

Tom Sykes partiva svantaggiato questa volta, non dalla pole position da cui è abituato scattare ma dalle retrovie di una settima posizione in griglia, figlia di un weekend di prove non proprio semplice. Il Campione del Mondo ha condotto entrambe le manche con grande sicurezza e determinazione, segliendo con cura il momento migliore per dare avvio alla rimonta, andando così a conquistare 50 punti che lo proiettano in testa alla classifica con 26 punti di vantaggio sulla coppia formata da Jonathan Rea e Loris Baz, entrambi a 159 punti.

Tom Sykes torna in testa al mondiale SBK con la doppietta a Donington

Davide Giuliano, un altro weekend macchiato da una caduta

Si sarebbe potuto vedere un finale diverso in gara 1, quando il podio era certamente alla portata del pilota italiano della Ducati colpevole di aver perso l’anteriore alla variante dopo il rettilineo posteriore. Un gran peccato per un’occasione sfumata, l’ennesima si potrebbe dire. Anche questa volta, infatti, la moto era abbastanza a posto, come dimostrava la pole position. In gara 2 la sfortuna ci ha messo anche del suo, facendo perdere tempo preziosissimo a Giugliano, quasi tamponato al tornantino e costretto a rimontare fino al quarto posto finale.

Aprilia in crisi, con Sylvain Guintoli comunque a podio

La RSV4 non ama molto i sali e scendi di Donington e anche quest’anno le difficoltà di messa a punto della moto si sono tradotte in due gare complicate per i piloti Aprilia. Marco Melandri ha concluso 4.o la prima manche e 17esimo gara 2 dopo essere stato tamponato da Alex Lowes al tornantino; il suo compagno di squadra Sylvain Guintoli invece raddrizza una giornata non proprio rosea con il terzo posto sul podio di gara 2, dopo che la prima manche lo aveva visto tagliare il traguardo solo 7.o

Classifica di gara 1

Classifica di gara 2

Test SBK a Jerez, Tom Sykes ancora davanti a tutti

Si sono chiusi oggi i tre giorni di test SBK a Jerez. Davanti a tutti la Kawasaki di Tom Sykes, che ha chiuso con il miglior tempo davanti al compagno di squadra Loris Baz.

 

Test SBK a Jerez, Tom Sykes ancora davanti a tutti

 

Cominciano le vacanze ora, con tante informazioni in più su cui rimuginare in vista della nuova stagione 2014, quando l’inglese dovrà difendere il suo titolo dagli agguerriti avversari. Le due Kawasaki hanno ancora una volta dimostrato di essere velocissime: Sykes ha chiuso con il tempo di 1’39″6, mentre il suo compagno di squadra si è fermato a 3 decimi di distacco, impegnato sul test di nuove componenti.

 

Ben più indietro tutti gli altri, capitanati da Marco Melandri sulla Aprilia RSV4 a oltre 1 secondo (1’40″7). L’italiano ha lavorato molto sul passo gara e sul miglioramento del feeling con la sua nuova moto, completando ben 237 giri nell’arco dei tre giorni. Alex Lowes, nuovo acquisto Suzuki Crescent direttamente dalla BSB, ha fermato il cronometro in 1’41″1, meglio del compagno di squadra Eugene Laverty capace solo di un best lap di 1’41″7.

 

Abbastanza bene le Ducati di Chaz Davies e Davide Giugliano che hanno fatto registrate tempi fra l’1’41″3 e 1’41″4. Non hanno girato invece le MV, che hanno chiuso i test con una giornata di anticipo e ottimi riscontri da parte di Claudio Corti, entusiasmato dalla confidenza provata con l’anteriore della F4.