eicma

BMW R Nine T by Urban Motor

Che la nuovissima BMW R Nine T strizzasse l’occhio ai preparatori di tutto il mondo era cosa risaputa e Urban Motor non ha aspettato oltre presentando la prima special sulla base del nuovo modello appena presentato ad Eicma 2013.

 

BMW R Nine T by Urban Motor

 

Era stata la stessa BMW in fase di lancio a dichiarare che la nuova Nine T nasceva proprio con l’intento di facilitare e anzi di promuovere la personalizzazione, intesa sia come montaggio di accessori già previsti dalla stessa casa, sia nei confronti dei customizer per opere invece di modifica più profonda.

 

Questo è il primo modello di Nine T modificato dalla tedesca Urban  Motor di Peter Dannenberg. La Track Grinder (così si chiama) sembra la naturale evoluzione del modello che ha visto la luce pochi mesi fa e che era già stato visionato dallo stesso Dannenberg: “Ogni costruttore deve personalizzare un NineT.”

 

Il risultato è una NineT ridotta al minimo, con un tocco di colore sulla carrozzeria e un pizzico di stile flat track. Il motore non ha subito modifiche, è sul resto che si è rivolta l’attenzione del preparatore tedesco: il serbatoio è tutto nuovo è realizzato in alluminio come la coda che sfrutta il telaietto modulare sviluppato per la NineT da BMW. D’impatto la rimozione del fanale tondo anteriore, che lascia spazio ad una tabella portanumero. L’illuminazione anteriore è demandata ad un faretto molto potente installato sul radiatore dell’olio. Completano il tutto i due pneumatici tassellati dual-sport GT201 della italiana Golden Tyre.

 

Prova su strada della nuova BMW S 1000 R

L’avevamo vista ferma li sotto i riflettori di Eicma 2013 e ora finalmente la nuova BMW S 1000 R mette le ruote in strada e fa vedere di cosa è capace.

 

Prova su strada della nuova BMW S 1000 R

 

Tanta potenza, ma controllata bene. Si potrebbe riassumere così la carta d’idenità della nuova super naked dell’Elica, fresca di presentazione e che ha già destato la curiosità di molti appassionati. Finalmente la prova su strada, che mette in evidenza le peculiarità ciclistiche e motoristiche di una moto che va a far concorrenza ad un settore già molto affollato.

 

Si sta in sella ad una vera Superbike, addomesticata nella potenza ma con nulla da invidiare nel resto della dotazione: sospensioni sportive ma allo stesso tempo efficaci nell’assorbire le asperità dell’asfalto, motore corposo con acceleratore ride by wire, erogazione lineare fino ai 7.000 giri e simil aereo col turbo dopo i 7.500 giri, frenata granitica grazie all’avantreno solido e all’ABS.

 

Sembra quindi che il progetto sia nato per vincere in un mercato sempre più affollato e dove la versatilità di utilizzo è diventata condizione fondamentale per un positivo riscontro dai concessionari. La nuova BMW S 1000 R pare proprio non mancare di nulla e viene proposta ad un prezzo in fin dei conti ragionevole, 12.900 euro chiavi in mano, nella configurazione base e con il primo tagliando compreso.

 

Husqvarna, ex dipendenti in protesta a Eicma

A Eicma si è vista anche la protesta degli ex dipendenti Husqvarna davanti agli stand di KTM e BMW, circa 40 persone che chiedono di non restare a mani conserte.

 

Husqvarna, ex dipendenti in protesta a Eicma

 

La storia la si conosce, KTM ha rilevato il glorioso marchio varesino da BMW. Gli operai Husqvarna sono ora in cassa integrazione straordinaria da settembre e la loro protesta si rivolge direttamente ai vertici dell’azienda, nella speranza che questa forza lavoro italiana non vada persa. La nuova proprietà ha infatti trasferito la produzione in Austria, e proprio qualche giorno fa è stata immortalata l’ultima motocicletta uscita dalla linea di produzione dello stabilimento di Biandronno (Va).

 

Queste le dichiarazioni di Nino Cartosio, rappresentante sindacale della Fiom-Cgil di Varese che chiede dialogo: “È quanto chiediamo da tempo. Per questo non abbiamo voluto la cassa integrazione per cessazione dell’attività. Abbiamo chiesto a KTM di portare in Italia le produzioni o parte di esse, o di favorire l’ingresso di un terzo soggetto che favorisse la produzione”.

 

A settembre 2014 ci sarà l’epilogo, che purtroppo, appare scontato: “Se alla fine di settembre dell’anno prossimo non ci dovessero essere opportunità di lavoro, ci sarà la cessazione dell’attività. E’ una brutta vicenda. KTM poteva sviluppare una gamma nuova qui in Italia, ma servivano tempo e soldi. Aveva tutte le capacità per farlo. Invece hanno fatto l’opposto”. Speriamo di no…

Yamaha SR400 ‘Yard Built’

Il mondo delle custom bike saluta il ritorno del marchio Yamaha che presenta proprio sotto i riflettori dell’Eicma la SR400 Yard Built, icona della scena “brat style” giapponese.

 

Yamaha SR400 ‘Yard Built’

 

La moto sarà disponibile presso i rivenditori europei e costituirà un’ottima base per costruttori e appassionati. Questa SR400, esposta al salone nello stand Yamaha, è frutto del lavoro delle sapienti mani di Wrenchmonkees, il preparatore danese che per l’occasione è venut a Milano per il lancio della nuova SR.

 

Non sono state apportate modifiche sostanziali alle strutture della moto: “La sfida era quella di mantenere il progetto di ricostruzione il più facile possibile“, commenta Per Nielsen, “senza tagliare il telaio e utilizzando solo componenti che necessitassero di minimi adattamenti“. Il risultato è una urban bike carica di personalità e stile scrambler, con gomme tassellate, scarico in titanio lungo e basso e parafanghi in alluminio.

 

È leggera, snella, forte e un sacco divertente. Ti fa venire voglia di asfalto, non importa dove tu debba andare”. Inoltre la SR400 nasce come progetto custom low cost, sia prezzo d’acquisto sia per le spese di manutenzione. La prerogativa della semplicità del progetto va proprio in questa direzione, la gran parte degli interventi si possono fare da soli (a patto di avere un minimo di competenza in materia). Nel 2014 saranno messi in commercio nuovi accessori e parti speciali specifiche per la SR400, che potrà quindi essere personalizzata ancora di più secondo il gusto di ognuno.

 

Tom Sykes pensa alla MotoGP

Il neo Campione del Mondo SBK Tom Sykes è stato intercettato a Eicma 2013 e ha rilasciato un’intervista nella quale non nega il suo interessamento al mondiale MotoGP.

 

Tom Sykes pensa alla MotoGP

 

La vittoria di quest’anno ha consacrato qualcosa che ai più era già più che chiaro: il talento e le capacità di Tom Sykes sono molto elevate e la superiorità che il pilota inglese ha dimostrato nella stagione appena conclusa si unisce alla grande costanza nei risultati (9 vittorie, 8 superpole e 18 podi), che hanno anceh consentito a Kawasaki di tornare a vincere dopo 20 anni dall’ultimo mondiale con Scott Russell.

 

Tom pensa già avanti, certamente alla prossima stagione 2014 in SBK, nella quale dovrà difendere il titolo contro le altre case, prima fra tutte Aprilia: “Il prossimo anno l’Aprilia sarà ancora forte e in più ci sarà Melandri, probabilmente sarà lui il mio principale rivale. Noi siamo abbastanza tranquilli, la moto va forte e sono sicuro che Kawasaki ci darà lo stesso ottimo supporto che abbiamo avuto quest’anno per mantenere il titolo in casa“.

 

Un pensiero anche a quello che potrà essere il suo futuro, abbaracciando (why not) la sfera MotoGP: “La MotoGP mi tenta parecchio, ci ho pensato spesso, mi piacerebbe correre con i prototipi. Il problema è che se non hai da subito un posto nelle 4 moto migliori non hai la speranza di vincere, forse solo qualche podio, ma tutti gli sforzi, se non hai una Honda o una Yamaha servono a ben poco, quindi se ricevessi offerte per la MotoGP accetterei solo quelle delle squadre più forti“.

BMW R NineT, novità vera

Finalmente a Eicma abbiamo visto qualcosa di veramente nuovo sotto il marchio dell’Elica, la nuova R NineT porta un po’ di aria fresca nel listino BMW.

 

BMW R NineT

 

Presentata a Monaco in occasione dei festeggiamenti per il 90° anno della casa tedesca, arriverà nei concessionari a marzo e le chance che sia un modello di grande successo ci sono tutte: è estremamente personalizzabile, è dotata di soluzioni tecnologiche raffinate e la sua personalità è fuori discussione.

 

La R NineT è un connubio unico tra stile retrò e avanguardia tecnologica. La linea essenziale mette in risalto il motore boxer da 1170 cm3 raffreddato ad aria, capace di erogare una potenza di tutto rispetto di 110 CV. La forcella a steli rovesciati è quella della S 1000 RR con pinze anteriori monoblocco ovviamente con attacco radiale.

 

Il grande punto di forza di questo nuovo modello è l’ampio ventaglio di possibilità di personalizzazione, che spazia addirittura dal telatio, alla sella, allo scarico, fino ad arrivare al portatarga, che può essere montato anche sulla destra, sulla scatola della trasmissione. Anche l’impianto elettrico è stato concepito per rendere facile l’installazione di componenti “special” come frecce, fari speciali e centraline.

 

La rivedremo a marzo nelle concessionarie ufficiali, ci sono già indiscrezioni sul prezzo che dovrebbe essere superiore ai 15.000 €.

 

BMW R NineT

Guida agli eventi del Fuorisalone Eicma 2013

Eicma 2013 sta per aprire i battenti e come ogni anno, si scatenano anche i calendari degli eventi legati al Fuorisalone. Per non perdersi nulla allora, meglio essere aggiornati con una guida sui vari appuntamenti.

 

guida eventi fuorisalone eicma

 

La redazione di Brembremracing.com ha voluto predisporre una guida riassuntiva di tutti gli eventi in programma da domani sera 5 novembre fino alla chiusura del Salone della Moto di domenica 10 novembre.

 

martedì, 05 novembre 2013

Fuorisalone Eicma: Metzeler Legendary Knight – per saperne di più, leggi qui

 

mercoledì, 06 novembre 2013

Fuorisalone Eicma 2013: due ruote Modern Classics – evento dedicato alle moto classiche che si terrà dalle ore 19,30 presso le Fonderie Milanesi (via Giovenale 7 – vicino a via Col di Lana) in occasione della Nite of Classics di Triumph. Durante la serata ci sarà anche l’esposizione delle 6 moto che in gara al concorso “Show Your Special”. Si potrà inoltre scoprire l’intera gamma 2014 del marchio inglese.

 

giovedì, 07 novembre 2013

Fuorisalone Eicma 2013: due ruote Modern Classics – seconda serata dell’evento inaugurato il 6 novembre. Stesso posto, diverso programma: la serata sarà infatti dedicata a TPR Italian Factory e alle sue creazioni su due ruote.

 

venerdì, 08-09-10 novembre 2013

Vespa e Lambretta, due miti in mostra – l’evento si terrà in occasione della 58a Mostra scambio di auto, moto, ricambi e cicli d’epoca, in programma da venerdì 8 a domenica 10 novembre al Parco Esposizioni di Novegro (via Novegro 1) e punterà a far rivivere un dualismo mitico tra due storiche aziende motociclistiche made in Italy.

Ducati Monster 1200, finalmente foto e video di presentazione

Dopo aver ingolosito tutti, appassionati e non, finalmente Ducati toglie i veli dalla nuova Monster 1200, nuova ma sempre fedele allo stile che l’ha resa così celebre.

 

Ducati Monster 1200, finalmente foto e video di presentazione

 

 

[blockquote style=default] Un’esperienza radicale al primo sguardo, un incontro perfetto tra funzione e stile, alla base di un nuovo modello di gusto [/blockquote]

 

I designer Ducati si sono superati, sono riusciti a innestare elementi di novità ad un progetto che per niente al mondo dovrà mai cambiare nella sostanza. Perchè il Monster è e sarà sempre quella pietra miliare che ha aperto il mondo delle naked. Mantenere lo stile e la personalità tipiche del modello che dal 1993 detta le regole del settore e allo stesso tempo aggiornare estetica e tecnologia era la sfida che a nostro avviso può definirsi pienamente vinta.

 

Il tradizionale telaio a traliccio Ducati si evolve, utilizzando una soluzione tipica mutuata dal mondo delle corse, in cui il motore è l’elemento portante. La forma della coda è resa più tagliente e affusolata grazie anche all’impiego di una soluzione Diavel like per il portatarga e l’impianto di scarico doppio e sfalsato, montato su di un lato, funge da carta di identità di un motore evidentemente potente e performante.

 

Il Monster 1200 è dotato di un massiccio forcellone monobraccio in alluminio pressofuso, avanguardia di design ed estetica che assicura al contempo elevata rigidità e peso ridotto e garantisce una stabilità senza pari.

 

Il motore è il Testastretta 11° DS (doppia accensione), con raffreddamento a liquido e numeri davvero importanti: 135 CV/8.750 giri e 12,7 kgm/7.250 giri per la 1200; 145 CV/8.750 giri e 12,7 kgm/7.250 giri per la “S”. La profusione di cavalli è controllata da tanta elettronica: la centralina del motore prevede una sonda lambda per ogni singolo cilindro e c’è anche una valvola di regolazione media, controllata elettronicamente, che ottimizza la pressione di scarico in base al regime del motore. Completano il tutto corpi farfallati Mikuni con Ride-by-Wire, due candele per cilindro, frizione a bagno d’olio con funzione antisaltellamento e servo assistenza. Inoltre sono previste tre diverse mappature per regolare l’erogazione di potenza:

  • 136 CV con un’erogazione sportiva
  • 136 CV con un’erogazione progressiva adatta per il touring
  • 101 CV con un’erogazione progressiva adatta per l’uso in città

 

Ma perchè poi dilungarsi in descrizioni tecniche e ingegneristiche, godiamoci il nuovo Monster nell agallery e nel video ufficiale.

 

 

http://youtu.be/rY3PRPpi3D8

 

Vespa 125 Primavera, il ritorno di un mito

Esattamente 45 anni, nel 1968, usciva dalle linee di produzione Piaggio la prima versione della Vespa 125 Primavera, mezzo cheha fatto la storia dello scooter e ancora oggi trova il favore di moltissimi appassionati.

 

Vespa 125 Primavera, il ritorno di un mito

 

Ad Eicma 2013 Piaggio presenterà la nuova versione della Primavera 125, ovviamente legata allo storico modello per quanto riguarda lo spirito e la personalità, ma dotata di numerose novità tecnologiche.

 

Quattro le motorizzazioni che saranno disponibili dal concessionario: 50 2T, 50 4T, 125 3V e 150 3V. Il rinnovamento coinvolge anche la parte telaistica, che ora può contare su una nuova scocca in acciaio, aggiornando gli standard a ciò che oggi il mercato richiede in fatto di prestazioni e sicurezza.

 

Il nuovo scooter sarà presentato al salone di  Milano a partire da giovedì 7 novembre. Intanto ecco un paio di foto:

 

Nuova Kawasaki Z1000, dal Giappone il video

C’è molta ttesa per la nuova Z1000 Kawasaki, della quale ancora si sa molto poco ma che possiamo finalmente vedere nel video realizzato dai giapponesi di  Mr. Bike e dagli americani di Asphalt & Rubber, che sta girando in rete.

 

Nuova Kawasaki Z1000, dal Giappone il video

 

A livello tencico le caratteristiche sono ancora top secret, dato che l’unveiling ufficiale avverrà domani 5 novembre ad Eicma; dal video però si pu cominciare a carpire alcune degli elementi che costituiscono la nuova maxi naked di Akashi.

 

Misure importanti e muscolosità sono le parole chiave. Gran gobba al serbatoio contrapposta ad un faro schiacciato e bassissimo, che esalta l’imponenza della parte anteriore. Dalle immagini del cruscotto si può ipotizzare l’arrivo della doppia mappa e del Traction Control su 3 livelli. Non sembra mancare nemmeno l’ABS.

 

A voi il video:

 

http://youtu.be/MqBhZtyQZ-w