Marco Simoncelli

SBK a Misano, dominio assoluto di Tom Sykes e Kawasaki

Predominio verde nelle due manche di Misano

Tom Sykes e Kawasaki dettano legge sul circuito romagnolo di Misano intitolato a Marco Simoncelli. Nuova doppia doppietta per il duo del marchio giapponese che monopolizzano entrambe le manche senza possibilità di interferenze da nessun avversario.

SBK a Misano, dominio assoluto di Tom Sykes e Kawasaki

La partenza dalla pole position hanno consentito al pilota inglese di capitalizzare velocemente il vantaggio sugli inseguitori, che nulla hanno potuto per contrastare l’equilibrio tecnico e la competitività di una Kawasaki che mai come oggi sembra aver trovato uno standard di messa punto che la rende efficacie su tutte le piste. Non solo Sykes infatti li davanti, anche il compagno di squadra Loris Baz pare proprio aver trovato il giusto feeling con ZX-10R.

Ecco le dichiarazioni dei protagonisti:

Tom Sykes: “Sono piacevolmente sorpreso da questi risultati, ma sapevo che l’adrenalina e la concentrazione mi avrebbero dato qualcosa in più. Tutto è andato come previsto in gara uno. Sapevo di avere avuto qualche limitazione nell’intero weekend ed ho spiegato al mio capo tecnico quali problemi avevo. Abbiamo lavorato molto per tutto il weekend ed abbiamo trovato un buon setup per la mia Ninja ZX-10R ed in fine sono stato io a dare il tocco finale e sono molto felice per questo. I tempi sul giro sono stati ottimi specialmente all’inizio e sono rimasto sorpreso di poter mantenere quel ritmo in gara uno. L’anteriore e il posteriore si muovevano molto, ma il feedback dalla moto è stato fantastico e quindi devo ringraziare tutti i meccanici che hanno lavorato molto per affrontare le mie richieste, sempre più esigenti. In gara due è stato ancora più difficile: la moto si muoveva molto di più.

Loris Baz: “Penso che oggi Tom fosse semplicemente troppo veloce e non ho potuto seguirlo in gara. Nella prima ho pensato di potercela fare, ma dopo dieci giri ho constatato che lui era più veloce. Ho pensato che potevo andare forte negli ultimi giri, ma Tom aveva un ottimo ritmo ed ha anche fatto il nuovo record della pista, girando in 1’35, una prestazione che nessuno sino ad allora era stato in grado di fare. In gara due Tom era più veloce di me sin dall’inizio. Avevo Marco Melandri alle mie spalle e sono riuscito a tenerlo dietro. Sono davvero felice di esserci riuscito perché ha cercato di superarmi almeno un paio di volte. Sappiamo che è un pilota esperto è quindi penso che questa sia una delle migliori gare che io abbia mai fatto. Non ho fatto nessun errore e a quel punto è stato difficile per lui passarmi. Sono davvero felice e non vedo l’ora di tornare in pista per la prossima gara a Portimao. Sono sicuro che la mia prima vittoria della stagione arriverà molto presto.

SBK a Misano, il mondiale delle derivate di serie torna in Romagna

Un gradito ritorno della SBK a Misano

Il settimo round della stagione SBK accenderà i riflettori del Misano World Circuit Marco Simoncelli. Dopo un anno di assenza dal calendario mondiale delle derivate di serie, il tracciato romagnolo accoglie nuovamente team e piloti.

SBK a Misano questo weekend

Pronostici difficili per un weekend di gara che si preannuncia molto combattuto

Sorvegliato speciale del week end, ovviamente, è Tom Sykes. L’inglese della Kawasaki infatti ha conquistato qui le ultime due pole disputate, senza però riuscire a trasformarle in altrettante vittorie. Ecco perchè il Campione del Mondo in carica cercherà con ogni sforzo di mettere fine a questa non aurea statistica.

Altro favorito è Jonathan Rea che dopo un deludente week end in Malesia, è ansioso di tornare a podio soprattutto qui a Misano, pista che piace al pilota Honda e che negli anni passati lo ha visto un po’ altalenante.

In casa Aprilia c’è molto fermento. Misano è un po’ la gara di casa e sia Sylvain Guintoli che Marco Melandri sono a caccia di risultati in ottica mondiale. Il primo ha sempre ottenuto risultati di buon livello sul circuito romagnolo, mentre il secondo può considerarsi un grande conoscitore della pista, avendo disputato numerose gare sia in SBK che in MotoGP.

Gara in pedalò per i piloti della SBK

I piloti intanto cercano di allentare la tensione pre week end con una bella gara in pedalò: divisi in coppie, le squadre di Corti/De Rosa, Zanetti/Andreozzi e Canepa/Barrier si sono sfidate per la conquista del successo finale.

sfida in pedalo per i piloti SBK a Misano

A Misano una rotonda dedicata a Marco Simoncelli

Misano conferma il suo attaccamento a Marco Simoncelli, approvando il progetto per la realizzazione di una rotonda e di una strada che costeggia l’autodromo già intitolato al campione di Coriano.

A Misano una rotonda dedicata a Marco Simoncelli

Marco Simoncelli rimane e rimarrà sempre nei cuori di tutti gli appassionati che lo hanno visto andar via in quel fatidico 23 ottobre 2011 a Sepang. A Misano però esiste un particolare attaccamento al pilota che li era a casa sua, nel suo ambiente e nel suo mondo.

Viene così approvato dal consiglio comunale un nuovo progetto che consiste nella realizzazione di una rotatoria e di una strada intitolate al Sic. La rotonda Marco Simoncelli verrà percorsa prima di via Simoncelli, lunga 1 km, che costeggia le mura dell’autodromo parallelamente all’Autostrada A14, per accedere al Word Misano Circuit. Sulla rotonda inoltre sarà posizionata la scultura dell’artista Fernando Caciorgna di Castelfidardo, che ha riprodotto su marmo la copertina del libro “Dio bo che bello!”.

Una memoria, quella di Marco, che rimane nitida anche grazie ad una delle ultime inziative di papà Paolo Simoncelli, che poche settimane fa ha dato vita ufficialmente al nuovo team SIC 58 Squadra Corse, che partecipaerà con due giovanissimi piloti (Mattia Casadei e Kevin Sabatucci) e le Honda RS125GP al Campionato Italiano PreGP 2013.

Buon Compleanno Sic, sabato 18 gennaio l'evento al 105 Stadium di Rimini

Giunge alla terza edizione l’evento Buon Compleanno Sic, spettacolo in programma sabato 18 gennaio al 105 Stadium di Rimini in ricordo di Marco Simoncelli che il 20 gennaio avrebbe compiuto 27 anni.

 

Buon Compleanno Sic, sabato 18 gennaio l'evento al 105 Stadium di Rimini

 

Uno show in pieno stile Supersic, con tanti amici, comici e cantanti che si esibiranno per raccogliere fondi per la Fondazione Onlus del numero 58. A guidare la serata sarà ancora una volta Sergio Sgrilli, che insieme a Paolo Simoncelli, papà di Marco, al designer Aldo Drudi e a Patrick Contarini, Direttore Generale di Ridens Management, animeranno la serata.

 

I proventi della serata saranno chiaramente devoluti alla Fondazione Marco Simoncelli, che ormai da tempo è impegnata attivamente in numerose opere umanitarie in giro per il mondo. I biglietti sono in vendita al costo di 17 €, 19,50 € o 23 € a seconda che si scelga la gradinata non numerata, la tribuna numerata o il parterre numerato e sono acquistabili online su TicketOne, oppure nei seguenti punti prevendita:

  • Tabaccheria Pruccoli – Rimini
  • Disco d’oro – Riccione
  • Io Ticket – Rimini

 

Ulteriori info le trovate sul sito Ridens Management (0546.21918).

 

locandina Buon Compleanno Sic, sabato 18 gennaio l'evento al 105 Stadium di Rimini

Doriano Romboni muore in un incidente durante il Sic Supermoto Day a Latina

Doriano Romboni, ex pilota del Motomondiale, è deceduto oggi pomeriggio poco dopo le 17 a causa delle conseguenze dell’incidente occorsogli durante le prove del Sic Supermoto Day a Latina.

 

Doriano Romboni muore in un incidente durante il Sic Supermoto Day a Latina

 

Le condizioni erano apparse subito molto gravi dopo la caduta e l’inevitabile impatto con il pilota che sopraggiungeva, Gianluca Vizziello. L’intervento dell’elisoccorso è è stato immediato e i medici hanno tentato per lunghi minuti di rianimare Romboni già in pista. All’ospedale a Latina è stato disposto un intervento per rimuovere l’edema cerebrale causato dall’incidente. Purtroppo però le condizioni si sono aggravate ben prima di entrare in sala operatorio e il cuore di Doriano si è fermato.

 

L’incidente è avvenuto alle 13.41 durante la seconda sessione di qualifica. Il pilota ha perso il controllo della moto alla curva 12 e nella caduta è rimasto attaccato alla moto, attraversando il prato e finendo di nuovo in pista in prossimità della curva sette, dove sopraggiungevano altri piloti tra cui Gianluca Vizziello, il quale non ha avuto modo di evitare l’impatto.

 

Romboni era nato a Lerici (SP) l’8 dicembre 1968, ha corso in tutte le categorie del Motomondiale fino al 1998 e in SBK tra il 1999 e il 2004, disputando 12 gare. Nel 2004 si era ritirato dalle gare e attualmente era consulente FMI e direttore sportivo del Team Puccetti Racing Kawasaki. Una grave tragedia in un giorno che doveva essere di festa nel ricordo di Marco Simoncelli.

 

Daniel Pedrosa operato alla clavicola

Daniel Pedrosa ha approfittato della pausa invernale per intervenire sulla clavicola destra, ancora non al 100% dopo l’incidente a Le Mans nel 2011 con Marco Simoncelli.

 

Daniel Pedrosa operato alla clavicola

 

L’operazione è stata eseguita dal Dott. Xavier Mir, il quale ha asportato la placca con 13 viti che era stata innestata dopo la caduta occorsa nel contatto con il Sic a Le Mans. Il pilota del Team Repsol Honda dovrà stare a riposo per almeno due settimane, prima di poter riprendere gli allenamenti.

 

Speriamo che Dani possa tornare in forma presto in vista dei prossimi test di Sepang, sempre molto importanti per rimaenre al passo con gli sviluppi della moto.

L'Aprilia RSV4 del Sic regalata alla Fondazione

Sono molte le manifestazione che in questo periodo, ogni anno, ricordano Marco Simoncelli. A pochi giorni dall’anniversario della scomparsa, Aprilia dona la RSV4 nr 58 alla Fondazione Marco Simoncelli.

 

2.Aprilia_RSV4_Fondazione.jpg_650_490

 

Era il 2009 e l’Aprilia decise di chiamare il Sic per l’appuntamento SBK di Imola, posto dell’infortunato Shinya Nakano nel team ufficiale. In squadra avrebbe avuto un certo Max Biaggi. Nessuno si aspettava niente da Marco, che all’epoca guidava la 250 due tempi e mai prima d’allora era salito in sella ad una 1000 da oltre 200 cavalli.

 

È stata la prima e anche l’unica gara in SBK cui Marco ha partecipato. Che gara però… Scivolò in gara 1, ma in gara 2 riprese in mano quell’RSV4 quasi si stesse giocando il mondiale e dimostrò di avere un talento fuori dal comune, arrivando terzo sul podio di una delle gare che sono entrate nella storia del motociclismo.

 

Il babbo di Marco, Paolo, alla guida dal 2011 dell’omonima Fondazione, si è recato personalmente presso il reparto corse Aprilia per ritirare quel dono tanto speciale, proprio la RSV4 che scese in pista quel giorno del 2009. La moto troverà spazio nel museo di Coriano, accanto alla Gilera 250 con cui Marco vinse il mondiale nel 2008.

 

Tutti in pista per Marco

Si sta purtroppo avvicinando un triste anniversario: sono ormai passati quasi 2 anni da quel tremendo 23 ottobre 2011  in cui scompariva tragicamente uno dei nostri piloti e personaggi preferiti del gran circo della MotoGP. Era una uggiosa domenica mattina e Marco, come noi tutti ci ricordiamo fosse ieri,  rimaneva aggrappato a quell’acceleratore nel vano tentativo di riprendere il controllo della sua Honda. Il resto è tristemente noto, ma molti appassionati già l’anno scorso hanno voluto dedicargli un grande tributo ritrovandosi al circuito di Brno per fare, tutti insieme, un giro di pista nel circuito dove il Sic nel 2009 trionfò nella categoria delle 250. L’anno scorso 1346 piloti si sono ritrovati e hanno meritato di entrare nel Guinness come il giro di pista con più partecipanti della storia; ovviamente quest’anno gli organizzatori vogliono battere nuovamente il record, che precedentemente era stabilito a Monza, e avere una vera e pacifica “invasione” di pista per rendere ancora una volta onore a Simoncelli.

Per chi volesse partecipare basta presentarsi a Kyvalka, all’Automotodrom Brno, il 13 ottobre, e scendere gratuitamente in pista con la propria moto.Saranno presenti all’evento molti importanti piloti cechi, tra cui Karel Abraham, che non potrà scendere in pista a causa dell’infortunio occorso nell’ultimo GP di San Marino, ma non vuole assolutamente mancare all’appuntamento.

“Probabilmente non potrò correre ma voglio esserci e vedere la folla che gira per il circuito. L’anno scorso è stato indimenticabile e spero che possa essere anche meglio quest’anno.”

 

simoncelli_tribute_brno_02_original

Al via la Michelin Power Cup 2013

Il prossimo weekend vedrà prenderà il via sul circuito di Misano AdriaticoMarco Simoncelli” la 5.a edizione della Michelin Power Cup, trofeo nazionale riservato a piloti non professionisti.

Al via la Michelin Power Cup 2013

Da quest’anno la Michelin Power Cup entra a far parte della serie cadetta della velocità nazionale e sarà dunque inserita in un contesto più prestigioso che le darà certamente maggior visibilità. La competizione si snoderà su 5 appuntamenti ospitati nei tracciati più famosi d’Italia: oltre a Misano, su cui si correrà di nuovo il 7 luglio, la coppa farà tappa a Imola, a Vallelunga e al Mugello.

Anche in questa edizione 2013 le griglie di partenza si presenteranno abbastanza affollate, segno che la formula offerta dagli organizzatori piace e attrae numerosi appassionati. Nella classe 600 si schiereranno 40 piloti, mentre 29 saranno quelli che popoleranno la griglia di partenza della classe 1000. Proprio in quest’ultima tornano più combattivi che mai i due alfieri del VECM Racing Team, Andrea Tartari e Fabio Villa, che anche quest’anno cercheranno di spremere al massimo le loro BMW S1000RR. Il Brem Brem Racing Team fa il tifo per loro.

Il programma di Misano Adriatico prevede per sabato 20, dalle 8.30 alle 9.15 e dalle 14.20 alle 15.05, le prove di qualificazione mentre domenica 21 le gare scatteranno alle 9.30 (classe 1000) e alle 10.10 (classe 600).

Foto: powercup.it

Domande sull’articolo? Contatta la redazione

Nasce il nuovo Team Sic 58 Squadra Corse

In occasione del grande evento di Rimini per festeggiare il compleanno di Marco Simoncelli, è stato presentato il neonato Team Sic 58 Squadra Corse, che parteciperà al campionato italiano PreGp con due giovani promesse del motociclismo tricolore.

La serata presentata da Sergio Sgrilli e alla quale hanno partecipato numerosi personaggi di Zelig è stata un vero successo. Tra i numerosi fan accorsi c’erano anche Valentino Rossi e Mattia Pasini, grandi amici del Campione scomparso.

Durante la festa è avvenuta anche la presentazione del Team Sic 58 Squadra Corse, un progetto nato dalla volontà di Paolo Simoncelli e Fausto Gresini e che porterà in pista due giovanissimi piloti, il romagnolo Mattia Casadei e il marchigiano Kevin Sabatucci. Le moto avranno i colori del Team San Carlo e gareggeranno appunto nel Campionato PreGP, riservato a piloti dai 13 ai 16 anni, con moto da 125 a due tempi o 250 a quattro tempi.

Un altro bel modo di ricordare un Grande che non c’è più!