rinnovo

Valentino Rossi e Yamaha rinnovano per altri due anni

Valentino Rossi in Yamaha, forse fino a fine carriera

Dopo le consistenti voci che davano incertezza sul futuro di Valentino Rossi con la Yamaha, arriva finalmente la definitiva notizia del rinnovo per l’ulteriore biennio 2015 e 2016.

Valentino Rossi e Yamaha rinnovano per altri due anni

Gli ottimi risultati che il nove volte Campione del Mondo sta ottenendo in questa stagione, dominata da un alieno di nome Marc Marquez, hanno condotto a questa decisione, con grande soddisfazione di tutti, pilota e direttore tecnico in primis.

Lin Jarvis:

Sono molto felice di aver raggiunto l’accordo con Valentino per il 2015 e il 2016. Da quando è rientrato in Yamaha nel 2013 si è trattata di un’esperienza positiva per tutte le persone coinvolte. Dopo due anni difficili ‘lontano da casa’ Valentino è tornato l’anno scorso non solo per noi, ma anche per la sua adorata YZR‐M1. Gli appassionati di corse di tutto il mondo sono stati felici nel rivederlo nuovamente competitivo e tornare a divertirsi sulle due ruote. Il ‘fattore divertimento’ è fondamentale affinchè Valentino ottenga risultati – infatti quando arrivò la prima volta nel 2004, uno delle motivazioni più importanti del suo passaggio in Yamaha fu il suo desiderio di creare un ambiente in cui poteva realmente divertirsi in gara. Il suo divertimento è palese a tutti coloro che lo incontrano durante le tappe della MotoGP™ o che guardano la gara in tv: tutto questo si riflette negli ottimi risultati di questa stagione in cui occupa attualmente la seconda posizione nel Campionato del Mondo. Siamo felici di aver Valentino ancora con noi per altri due anni e mezzo, fino alla fine della sua carriera sportiva e oltre.

Valentino Rossi:

Sono molto felice di aver firmato ancora con Yamaha e di poter continuare insieme in MotoGP™ per i prossimi due anni. Sono davvero orgoglioso di questo annuncio, per me molto importante: perchè mi trovo bene con tutti i ragazzi del team, europei e giapponesi, che sono stati con me durante tutta la mia carriera. Era questo il mio obiettivo: volevo continuare qui, mi sento bene e sono motivato a fare del mio meglio. Sono molto felice di poter guidare ancora la YZR‐M1, che è stata il mio amore per tante stagioni, così come lo è quest’anno e lo sarà anche per i prossimi due. Ringrazio davvero tutti, cercherò di dare il massimo per arrivare davanti in ogni gara!